BannerMovimento
Shop_New
BannerVolontario
BannerDona
pulsante_trenta_ore
disostruzione
rivista_V1
facebook

Obiettivo I

Tutela della salute – Valeria Crescenzi

RIETI PER UN CUORE AL ” SICURO”:  DEFIBRILLATORI H24 E FORMAZIONE DI PERSONE DI QUALITÀ CON GLI ISTRUTTORI DELLA CROCE ROSSA

Un defibrillatore nella rete urbana senza una comunita’ formata per usarlo sarebbe inutile, così è nata una rete per creare un progetto che renderà Rieti città cardioprotetta. Il protocollo d’intesa è stato firmato da  Francesco Maria Palomba Presidente del Rotary Club che ha raccolto i fondi, la Croce Rossa che curerà la formazione di 20 cittadini operatori, l’Asm e il Comune di Rieti.
“La Croce Rossa e’ sempre vicina alla comunità- ha detto Mario Cristallini Presidente CRI Rieti- che vuole sentirsi protetta e sostenuta nei momenti di difficoltà e negli episodi piu’ tragici e noi della CRI anche in questa occasione scenderemo in campo offrendo una formazione di qualità avendo istruttori di prestigio coordinati da Simona Delli Ficorelli “.
I defibrillatori sono accessibili a chiunque in qualsiasi momento della giornata e della notte.
Finalmente il progetto è reale e tangibile e la città di Rieti potrà usufruire di un servizio fondamentale per salvare vite umane.

RIETI SENZA BARRIERE: LA CROCE ROSSA CON UNA DIMOSTRAZIONE COLLETTIVA DELLE MANOVRE E TECNICHE SALVAVITA

Tanto l’interesse dimostrato dalla cittadinanza di Rieti negli eventi proposti dalla Cri Rieti presso il Centro Commerciale del Perseo, tra questi è stata molto seguita la disostruzione e rianimazione pediatrica simulata dai volontari.
Parlare di disostruzione pediatrica non è mai abbastanza. In Europa, ogni anno 500 bambini🙋‍♂️👧👨👩🙋‍♀️ perdono la vita a causa di un’ostruzione delle vie aeree. E’ un dato allarmante e proprio per questo non deve essere sottovalutato. Informare e insegnare cosa fare mentre si chiamano i soccorsi è un contributo fondamentale per abbattere le “barriere” del pericolo estremo e del danno irreversibile.
Secondo le linee guida internazionali, in caso di ostruzione delle vie aeree, si deve intervenire in questo modo: nel momento in cui ci si accorge che il bambino è ostruito e in presenza di tosse abbiamo già la conferma che il bambino in qualche modo sta reagendo e ci limitiamo ad incoraggiarlo a tossire e a tranquillizzarlo; ma se il bambino dovesse smettere di tossire ed il colorito diviene cianotico, bisogna intervenire rapidamente.

🔷️COME PROCEDERE

Chiamare subito i soccorsi formulando il 112
Prendere poi il bambino per la mandibola, posizionarlo a testa in giù sul ginocchio appoggiando sulla nostra gamba il torace e dargli cinque colpi ben assestati tra le due scapole, schiacciando così l’aria contenuta nella gabbia toracica
Subito dopo praticare la manovra di Heimlich, valida per i bambini ma anche per gli adulti. Si fa una compressione sottodiaframmatica.
Questa compressione provoca l’aumento brusco della pressione sotto il diaframma che si propaga al torace e produce una spinta verso le vie aeree superiori. Per i bambini questa manovra è consigliata solo sopra l’anno di età. La manovra di Heimlich, va alternata ai cinque colpi, fino a quando il corpo estraneo non viene espulso e il bambino riprende a respirare nuovamemte bene, oppure perde coscienza, oppure arrivano i soccorsi professionali. É stato un fine settimana impegnativo ma ricco di condivisione e umanità, realizzato grazie alla volontà e alla passione di tanti volontari.

▶️PROSSIMI CORSI A RIETI NEL MESE DI MAGGIO
Per ogni info contattare Simona Delli Ficorelli 📞3346262745

AMATRICE CORSO BASE PER I NUOVI VOLONTARI👣👣WORK IN PROGRESS👣👣

Continuano ad Amatrice le📚 lezioni📚 del Corso base per i nuovi volontari che entreranno a far parte della Croce Rossa del Comitato di Rieti.
📌Entusiasmo, partecipazione totale, gioiosa e ammirativa, per i contenuti che gli istruttori stanno proponendo.
➡️Si tratta di un corso per approcciarsi al mondo del volontariato in CRI dove vengono trasmesse le nozioni di base sulle attività svolte in Italia e nel Mondo, di Diritto Internazionale Umanitario e di Primo Soccorso.
Questo è il primo passo di un percorso che ci vedrà crescere insieme e siamo felici per tutti coloro che stanno partecipando con impegno per raggiungere il traguardo dell’esame e dell’attestato finale.🎯 #CRIRieti

Requisiti per diventare Volontari

Età: è possibile diventare Volontari della Croce Rossa dai 14 anni, seguendo il corso formativo di base precedentemente descritto. Ma si può aderire all’Associazione e ai suoi Principi fin dagli 8 anni d’età;

  • cittadinanza: essere cittadino Italiano ovvero essere cittadino di uno Stato dell’Unione Europea o di uno stato comunitario, purché regolarmente soggiornanti nel territorio italiano ai sensi della normativa vigente in materia;
  • non essere stati condannati, con sentenza passata in giudicato, per uno dei reati comportanti la destituzione dai pubblici uffici;
  • impegno: assumere l’impegno a svolgere gratuitamente le attività, anche di tipo intellettuale e professionale;
  • stato salute: essere in possesso di idoneità  psico-fisica in relazione all’attività  da svolgere

Per ogni info chiama 📞 335 709 0375

OSPEDALE DI RIETI. AL PRONTO SOCCORSO UNA APP CHE PERMETTE AI PARENTI DI MONITORARE I FAMILIARI RICOVERATI

Da lunedì 15 aprile presso il Pronto Soccorso dell’ospedale de Lellis di Rieti sarà in funzione “la prima APP in Italia in grado di fornire un collegamento in tempo reale tra ‘l’interno e l’esterno’ della Struttura d’emergenza, mettendo al corrente gli accompagnatori e i familiari degli interventi diagnostici e terapeutici cui sono sottoposti i propri cari all’interno delle “sale di emergenza’. Il paziente, al momento dell’arrivo in Pronto Soccorso, riceve la scheda di accettazione dal sistema di gestione, più una scheda informativa che illustra il servizio web di accompagnamento che il paziente o chi per lui approva firmando il consenso informato. Comunicato il numero di cellulare del suo accompagnatore quest’ultimo riceverà sul suo smartphone un messaggio SMS contenente un “link” che gli permetterà di accedere solo ed esclusivamente alle notizie riguardanti il suo congiunto.
Naturalmente, la procedura sviluppata, è compatibile con qualsiasi apparato; è solo necessaria una connessione ad Internet.
Sull’apparecchio dell’accompagnatore saranno visualizzate alcune informazioni riconducibili al paziente come il codice di accettazione, l’elenco cronologico degli eventi, stanza di ricovero temporaneo, visite ed esami diagnostico-strumentali e ancora: codice colore triage, box di presa in carico, verifica parametri vitali, eventuale esecuzione Ecg in triage, attesa visita medica, visita medica (con conferma box presa in carico), richiesta esami ematochimici ed in un momento successivo conferma ricezione risultati, richiesta diagnostica per immagini e successivamente conferma ricezione risultati, richiesta consulenze e conferma della avvenuta consulenza, comparsa “alert” per richiesta colloquio con l’accompagnatore da parte personale sanitario, attesa di posto letto.
Bella questa app che collega paziente, familiari e medici per una maggiore assistenza, trasparenza e serenità di tutti.

 

PROGETTO “RIETI CARDIOPROTETTA” PER SALVARE VITE UMANE

Si è svolta a Rieti, ad opera della COOP Centro Italia, l’ultima parte della raccolta fondi destinata al progetto del Rotary Club “Rieticardio protetta” per l’acquisto di defibrillatori da posizionare all’esterno delle farmacie della ASM Rieti e sotto i portici del Comune di Rieti, che saranno attivati in città entro il mese di giugno. Il progetto vede partner dell’iniziativa rotariana, la Croce Rossa di Rieti, che curerà la formazione, il Comune di Rieti con gli assessorati ai servizi sociali ed alla protezione civile e la ASM Rieti.
Presente all’evento il Presidente della CRI di Rieti Cristallini insieme agli altri rappresentanti degli enti coinvolti.
“Siamo molto soddisfatti della risposta della cittadinanza – ha dichiarato – Francesco Maria Palomba Presidente del Rotary Club e Vicepresidente della Croce Rossa di Rieti, questo nuovo defibrillatore si aggiunge agli altri che saranno posizionati all’esterno delle farmacie ASM e nell’area sottostante il municipio di Rieti, utilizzabili 24 ore su 24 permettendo cosi’ interventi immediati di rianimazione, migliorando inoltre il sistema dell’emergenza sanitaria. 🚑🚑🚑
In caso di arresto cardiaco, un problema che colpisce 70mila italiani ogni anno, è necessario un intervento entro una manciata di minuti. Il defibrillatore è l’unico strumento salvavita che può fare la differenza in casi di tale gravità. Dunque intervenire tempestivamente vuol dire salvare una vita.
La Croce Rossa curera’ la formazione di 20 cittadini che saranno preparati all’utilizzo dei defibrillatori.
Molto bene per “Rieti cuore sicuro”

7 APRILE; GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE

“La salute è un diritto umano ed è tempo che sia un diritto per tutti”, scrive il Ministero della Salute sul suo sito web in occasione della giornata che si celebra oggi in tutto il mondo, ricordando che “milioni di persone non hanno ancora accesso all’assistenza sanitaria e altrettante sono costrette a scegliere tra assistenza sanitaria e altre spese quotidiane come cibo, vestiti e una casa”.
La Croce Rossa Italiana da anni è attiva a difendere e divulgare nella Giornata Mondiale della Salute uno stile di vita che sia sano e sicuro, dalla dieta equilibrata contro l’obesità’, manovre salvavita, principali manovre di primo soccorso, misurazione della pressione e glicemia, rapporti sessuali con utilizzo di contraccettivi, ecc, partecipando con la prevenzione alla salvaguardia della salute della gente.
“La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non consiste semplicemente nell’assenza di malattia o di infermità“ questa la definizione dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e la Croce Rossa Italiana con tutti i suoi volontati è impegnata ogni giorno a sostenere le attività capaci di dare risposte al benessere fisico, psichico e sociale della popolazione, offrendo così programmi concreti agli appelli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Proteggere la salute e la vita è parte dei Principi Fondamentali della Croce Rossa Italiana.🚑🚑🚑

RIETI: MARCIA DEL VOLONTARIATO

Sabato 6 aprile per le vie di Rieti si è tenuta la “Marcia del Volontariato” inserita nel calendario di “Rieti Città senza Barriere 2019”. Tema centrale lo stop alle barriere mentali. A parteciparvi oltre 300 persone tra cittadini, bambini e ragazzi, Istituti scolastici (Ricci, Savoia, Rosatelli, Jucci, Cirese), Consulta studentesca, Autorità e Associazioni. tra le quali la Croce Rossa di Rieti. La Marcia che ha voluto rappresentare la volontà di cambiamento per una società più aperta verso i bisogni dei singoli e delle tante persone in situazioni di disagio, oltre a rappresentare un forte grido di presenza dei volontari che ogni giorno prestano la propria opera sul territorio. Per un volontario è importante sostenere la persona nel momento del bisogno, sostenere l’ambiente, un animale d’affezione, senza mettersi in evidenza. La Marcia serve per dare un’idea di quante siano le associazioni presenti sul territorio e di cosa si occupino.Perché il volontariato è parte attiva della nostra società ed è importante sostenere questa opera silenziosa e continua, da cui dovremmo prendere tutti esempio.

FULL D – NUOVO CORSO A RIETI

Ogni anno, in Italia, circa 60.000 persone muoiono per arresto cardiaco e senza una terapia d’urgenza solo il 5-10 per cento delle persone colpite riesce a sopravvivere.
L’intervento dell’ambulanza, anche se attivata immediatamente, può non essere  sufficientemente rapido, al contrario dell’ aiuto che può fornire chi si  trova già sul  posto, purché sappia mettere in pratica le procedure di soccorso.Le manovre di rianimazione cardiopolmonare non riguardano solo gli specialisti sanitari ma tutta la popolazione.
Per far fronte alle urgenze è salvare vite umane è indispensabile che ci siano sempre piu’ persone capaci di affrontare le situazioni critiche. La Croce Rossa Italiana attraverso validi istruttori propone la formazione “Progetto Full D” , inerente la rianimazione cardiopolmonare con l’utilizzo del defibrillatore, che riunisce la formazione per la rianimazione cardiopolmonare di base con defibrillatore nell’adulto (BLS-D), le manovre di disostruzione pediatrica (MDVAEP), e la rianimazione cardiopolmonare di base con defibrillatore nel bambino e nel lattante (PBLS-D).La Croce Rossa di Rieti ha iniziato la preparazione propedeutica al Corso con l’istruttore Simona Delli Ficorelli.
Per ogni info 3346262743

1° MARZO FIACCOLATA A RIETI CON LA CROCE ROSSA PER LA FESTA NAZIONALE M’ILLUMINO DI MENO” 

Il 1 Marzo anche a Rieti si spengono le luci del Palazzo del Comune e del Ponte Romano.Un’iniziativa simbolica e concreta che fa del bene al pianeta e ai suoi abitanti.
M’illumino di Meno edizione 2019 è dedicata all’‘economia circolare . L’imperativo è riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose. Eventi analoghi si terranno in altre piazze italiane, dove i monumenti – la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona -, i palazzi simbolo d’Italia – Quirinale, Senato e Camera – e tante case dei cittadini, saranno al buio per la giornata destinata a promuovere stili di vita sostenibili. Restano spenti per M’illumino di Meno anche la Torre Eiffel, il Foreign Office e la Ruota del Prater di Vienna.
Oltre agli spegnimenti della luce e della corrente, quest’anno si intende lanciare un appello a tutti coloro che aderiscono, a riciclare, recuperare anche le case e non costruirne di nuove in linea alla cementificazione uguale a zero entro il 2050, riutilizzare i materiali e prediligere quelli naturali che possono tenere lontano anche molte malattie, ridurre gli sprechi, efficienza delle risorse, limitazione dei mezzi di trasporto privati, l’uso della bicicletta, sharing economy e, in generale, a compiere azioni a difesa e tutela della nostra Terra, un patrimonio inestimabile da lasciare in eredità alle generazioni future.
giovani del Comitato della CroceRossa di Rieti si sono uniti per sensibilizzare i cittadini, perché “l’economia circolare è una buona, anzi ottima, pratica sostenibile – hanno detto – Alfredo Vulpiani consigliere e referente dei Giovani della Croce Rossa e  Alessia Di Bernardino delegata giovani -, dà alle cose una seconda opportunità, poi una terza e altre ancora, ed è proprio questo che ci permetterà di stare bene senza consumare le risorse del Pianeta”.
Non potevamo mancare a questo appuntamento – ha detto  Mario Cristallini Presidente del Comitato CRI di Rieti – , è un impegno nell’ambito delle tematiche ambientali, come previsto dalla Strategia 2018-2030 della Croce Rossa Italiana”.
Si inizia alle ore 16,00 presso le sponde del fiume Velino in prossimità del Ponte Romano, per poi partire con una fiaccolata alle ore 21,00 diretti a Piazza del Comune, dove ci saranno i  saluti delle autorità e iniziative di intrattenimento.
E’ prevista una pesca sul tema dell’economia circolare, oltre la possibilità di rifornirsi di lanterne e braccialetti luminosi per fare festa tutti insieme contribuendo a cambiare il mondo per il bene ed il futuro dell’umanità.
L’evento è patrocinato dalla Provincia di Rieti, il Comune, la Comunità Montana Montepiano Reatino in collaborazione con LegambienteVigili del Fuoco e Polizia di Stato in pensione, Locomotiva, Il Velino MTB Rieti.

Unisciti a NOI! Con la gente per la gente, per l’ambiente!

L’IMPORTANZA DEL VOLONTARIATO PRESSO I CENTRI COMMERCIALI

La Croce Rossa di Rieti presente al centro commerciale del Perseo in aderenza alla campagna nazionale che ha coinvolto tanti altri comitati CRI, ha accolto i cittadini per dimostrare alcuni aspetti fondamentali dell’attività di volontariato, raccogliendo anche i fondi da destinare a progetti di tutela della salute e l’acquisto di mezzi di soccorso su tutto il territorio nazionale. Nel corso dell’evento sono state illustrate molte delle attività che quotidianamente svolgono i Comitati della Croce Rossa Italiana, tra queste le dimostrazioni di rianimazione cardio-polmonare con l’utilizzo del defibrillatore. E poi ancora dimostrazioni inerenti le manovre di disostruzione delle vie aeree. E’ stata poi divulgata la campagna «Non sono un bersaglio». Presenti molti volontari, il corpo delle Infermiere Volontarie e membri del consiglio direttivo, tra cui  Simona Delli Ficorelli,  Roberto Mailotati,  Alfredo Vulpiani.
Tanta passione, dedizione, professionalità e spirito di servizio sono stati donati alla popolazione intervenuta con la diffusione dell’attività Croce Rossa nata per dare sempre il suo contributo e supporto alla collettivita’.
Essere volontari è uno stile di vita!!!