BannerMovimento
Shop_New
BannerVolontario
BannerDona
pulsante_trenta_ore
disostruzione
rivista_V1
facebook

MEDAGLIA D’ORO ALLA BANDIERA DEL CORPO MILITARE VOLONTARIO CROCE ROSSA ITALIANA

Presso la Caserma Pierantoni a Roma, si è tenuto il giuramento degli appartenenti al Corpo  Militare Volontario della Croce Rossa che hanno giurato fedeltà davanti alla Bandiera, insignita della Medaglia d’Oro per l’attività svolta tra il 2015 e il 2016 nel Canale di Sicilia e presso il pontile Nato della Base della Marina Militare di Melilli. In quella occasione, i volontari del Corpo sono stati coinvolti nelle operazioni di recupero delle vittime di naufragio.
Un giuramento solenne sulla Costituzione della Repubblica Italiana che, fra i suoi principi fondamentali, rinnega la guerra come strumento di offesa alla libertà dei popoli, ma allo stesso tempo chiama l’Italia ad operare attivamente, nel quadro dell’ordinamento internazionale, per la tutela della pace e della giustizia fra le nazioni.

“Con questo atto solenne, scegliete di far parte di un Corpo e assumete una serie di impegni dall’elevato significato istituzionale”. Sono queste le parole dell’Ispettore Nazionale del Corpo Militare, Gen. Gabriele Lupini. “Il mio pensiero – ha continuato – va ai nostri militari che nelle situazioni più difficili hanno agito con grande slancio umanitario, in linea con i sette principi fondamentali. Poter svolgere un sevizio che ci permette di lenire le altrui sofferenze, vi renda sempre orgogliosi e fieri di questa scelta coraggiosa”.

A conferire la medaglia, il Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca che nelle sue parole ha ricordato quanto questo riconoscimento rievochi le parole del fondatore del Movimento, Henry Dunant, che al grido di ‘tutti fratelli’, ha dedicato la sua vita al prossimo. “Questo – ha dichiarato Rocca – è il tratto distintivo che mai dobbiamo dimenticare e voi lo ricorderete in tutte le vostre azioni quotidiane. Il vostro giuramento è il sigillo di una storia, è una tradizione che non verrà mai meno”.

Tra le autorità presenti, anche l’Ispettrice Nazionale del Corpo delle Infermiere Volontarie S.lla Emilia Scarcella.