BannerMovimento
Shop_New
BannerVolontario
BannerDona
pulsante_trenta_ore
disostruzione
rivista_V1
facebook

rieti senza barriere

RIETI SENZA BARRIERE: LA CROCE ROSSA CON UNA DIMOSTRAZIONE COLLETTIVA DELLE MANOVRE E TECNICHE SALVAVITA

Tanto l’interesse dimostrato dalla cittadinanza di Rieti negli eventi proposti dalla Cri Rieti presso il Centro Commerciale del Perseo, tra questi è stata molto seguita la disostruzione e rianimazione pediatrica simulata dai volontari.
Parlare di disostruzione pediatrica non è mai abbastanza. In Europa, ogni anno 500 bambini🙋‍♂️👧👨👩🙋‍♀️ perdono la vita a causa di un’ostruzione delle vie aeree. E’ un dato allarmante e proprio per questo non deve essere sottovalutato. Informare e insegnare cosa fare mentre si chiamano i soccorsi è un contributo fondamentale per abbattere le “barriere” del pericolo estremo e del danno irreversibile.
Secondo le linee guida internazionali, in caso di ostruzione delle vie aeree, si deve intervenire in questo modo: nel momento in cui ci si accorge che il bambino è ostruito e in presenza di tosse abbiamo già la conferma che il bambino in qualche modo sta reagendo e ci limitiamo ad incoraggiarlo a tossire e a tranquillizzarlo; ma se il bambino dovesse smettere di tossire ed il colorito diviene cianotico, bisogna intervenire rapidamente.

🔷️COME PROCEDERE

Chiamare subito i soccorsi formulando il 112
Prendere poi il bambino per la mandibola, posizionarlo a testa in giù sul ginocchio appoggiando sulla nostra gamba il torace e dargli cinque colpi ben assestati tra le due scapole, schiacciando così l’aria contenuta nella gabbia toracica
Subito dopo praticare la manovra di Heimlich, valida per i bambini ma anche per gli adulti. Si fa una compressione sottodiaframmatica.
Questa compressione provoca l’aumento brusco della pressione sotto il diaframma che si propaga al torace e produce una spinta verso le vie aeree superiori. Per i bambini questa manovra è consigliata solo sopra l’anno di età. La manovra di Heimlich, va alternata ai cinque colpi, fino a quando il corpo estraneo non viene espulso e il bambino riprende a respirare nuovamemte bene, oppure perde coscienza, oppure arrivano i soccorsi professionali. É stato un fine settimana impegnativo ma ricco di condivisione e umanità, realizzato grazie alla volontà e alla passione di tanti volontari.

▶️PROSSIMI CORSI A RIETI NEL MESE DI MAGGIO
Per ogni info contattare Simona Delli Ficorelli 📞3346262745

RIETI SENZA BARRIERE: I CANI DELLA CROCE ROSSA ABBATTONO LE LIMITAZIONI FISICHE E PSICHICHE

Gli animali sono amici straordinari per l’uomo e i 🐕🐕cani 🐕🐕molte volte risultano indispensabili per sostenere i portatori di handicap.
🆘️Le limitazioni non sono solo quelle di una riduzione motoria oppure visiva, ma anche depressioni o tendenza dell’isolamento. 🆘️
Per questo si ricorre anche alla “pettherapy“, sempre più condivisa nelle corsie degli ospedali. 🚑🏥🚑
L’aspetto emotivo, infatti, ha un grande peso nell’equilibrio dell’uomo e un animale domestico può rincuorare e alleggerire il peso di un handicap o della depressione, una malattia in aumento che in Italia colpisce 2,8 milioni di persone.
La Croce Rossa Italiana pone molto interesse e cura nella pianificazione dei progetti che riguardano le unità cinofile.
➡️Oggi al Centro Commerciale Perseo di Rieti è stata fonte di grande attrazione l’Unità cinofila della CRI della Bassa Sabina, che ha intrattenuto grandi e piccini con dimostrazioni di addestramento e giochi. Gli animali sono alleati speciali nell’abbattere le difficoltà e superare forme di handicap.
👏👏👏Bravi gli istruttori che hanno regalato un pomeriggio originale agli intervenuti alla 5a edizione della manifestazione Rieti Senza Barriere

RIETI SENZA BARRIERE: GIORNATA INTENSA PER LA CROCE ROSSA DI RIETI

E’ giunta quest’anno alla sua quinta edizione Rieti senza barriere, la manifestazione che coinvolge associazioni, cittadini, istituzioni sul tema delle barriere. Ideata cinque anni fa su proposta di Atev, Associazione Tutela Evolutiva, che si occupa di disabilità; Rieti senza barriere nasce per sensibilizzare il territorio sul problema delle barriere architettoniche, mettendo l’accento su un concetto più ampio rispetto al semplice abbattimento. Non più solo barriere architettoniche, fisiche e tangibili, ma anche culturali. Parlare di Barriere è un compito difficile‚ molte sono le criticità presenti nel Paese che andrebbero affrontate ed approfondite ed è proprio per questo che risulta utile esaminare il tema partendo da alcuni aspetti della vita quotidiana che ogni persona si trova ad affrontare.  La Croce Rossa di Rieti all’interno della manifestazione Rieti Senza Barriere, non è voluta mancare proponendo molte attività tra cui quelle per sensibilizzare i bambini e coinvolgerli in attività di condivisione e aggregazione. La cultura dell’apertura per l’abbattimento dei confini di ogni forma di divisione e diversità va coltivata con mezzi e attività che educano alla comunicazione. Per raggiungere questi obiettivi i giovani volontari della Cri Rieti guidati da Alessia Di Bernardino hanno organizzato tavoli colorati per 🤸‍♂️🤹‍♂️giocare🤹‍♂️🤸‍♀️ con i bambini uniti.👭👬