BannerMovimento
Shop_New
BannerVolontario
BannerDona
pulsante_trenta_ore
disostruzione
rivista_V1
facebook

CROCE ROSSA ITALIANA RIETI PER IL SOCIALE: RACCOLTA SOLIDALE

La Croce Rossa Italiana, Comitato di Rieti, impegnata da sempre al sostegno delle famiglie bisognose della nostra citta, nella gionata di oggi ha organizzato una raccolta alimentare. I nostri Volontari saranno presenti nei due punti vendita CRAI, quello in Via Terminillese e quello di Viale Matteucci, dalle ore 9:00 alle 19:00. Tutti gli alimenti raccolti saranno infatti destinati alle famiglie che accedono al nostro emporio solidare sito in Via Garibaldi, 19.

 

IL NEOPRESIDENTE ROBERTO MAIOLATI PRESENTA LA SQUADRA: “C’E’ MOLTO DA FARE, MA NOI CE LA METTEREMO TUTTA”

Un percorso segnato da impegno, costanza e pazienza quello tracciato negli anni da Roberto Maiolati nominato nei giorni scorsi Presidente della Croce Rossa Italiana Comitato di Rieti. Ex delegato dell’Area emergenza, rimarrà sempre tra le maglie rosse che per prime portano soccorso a chi più ha bisogno. Al suo fianco il Vice Presidente, nonché consigliere Alfredo Vulpiani e gli altri rispettivi consiglieri: Sorella Tiziana Cipriani, Alberto Giuseppe Flammini ed Alessandro Zelli.

Contraddistinto da una profonda conoscenza del territorio, il neo presidente, ha definito un programma già in essere ed aperto a grandi novità.

«In questi giorni abbiamo nominato quasi tutti i Delegati preposti alle diverse aree ed agli obiettivi strategici 2030 – ha spiegato Maiolati. Per le attività riguardanti la “Salute”, è stata confermata la già Delegata Sorella Cipriani, che sta portando avanti un lavoro certosino che poggia anche su periodici retraining del TSSA (Trasporto sanitario e soccorso in ambulanza) per avere personale formato ed aggiornato, in grado di fare servizi (trasporti, manifestazioni, etc) e che dai prossimi mesi riprenderà la promozione e l’organizzazione delle raccolte sangue».

«Per “Inclusione sociale”, rimane Alfredo Vulpiani, che sta creando uno staff collaborativo per le tante iniziative in essere come l’Emporio solidale e le raccolte alimentari, oltre a quelle che stanno attivando come lo Sportello Sociale. Quest’ultimo fa parte del progetto Nazionale “CRI per il Sociale”, che ha permesso l’apertura di 100 nuovi Sportelli Sociali nelle regioni del Centro-Sud Italia ed il potenziamento di 5 Unità di Strada. L’iniziativa, realizzata dalla Croce Rossa Italiana, con il sostegno di Enel Cuore Onlus, è parte integrante del programma “Il Tempo della Gentilezza” della CRI, che comprende un insieme di azioni volte a migliorare il benessere fisico e psicologico di chi ha più bisogno». Continua a leggere

GIORNATA DELL’UNITA’ NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE

Oggi 4 novembre , giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate , va il ricordo alle Donne e agli Uomini della #crocerossa che con coraggio sui campi di battaglia hanno prestato la loro opera di Umanità .

Auguri alle Sorelle ed agli Uomini del Corpo Militare
****
Grazie alla Convenzione di Ginevra del 1864 si riconobbe la Neutralità del personale sanitario e l’ Idea di Umanità di Dunant consentì di vedere nel soldato ferito non un nemico da uccidere ma un uomo da salvare

DOPO IL SOSTEGNO RICEVUTO DURANTE IL LOCKDOWN IL CIRCO ORFEI NON DIMENTICA LA SOLIDARIETA’ DELLA CRI DI RIETI E TERNI

Tra le categorie coinvolte anche quella dei circensi della famiglia Orfei, che durante il lockdown si ritrovarono bloccati ed impossibilitati a lavorare per settimane, nel piazzale antistante il Palasojurner, in seguito alla sospensione di tutti gli spettacoli, causa Covid-19,

Così la Croce Rossa Italiana – Comitato di Rieti, era intervenuta consegnando beni di prima necessità per aiutare la comunità del circo, composta da circa 35 persone, tra cui molti bambini ed anziani.

A distanza di tempo, per ricambiare la vicinanza ricevuta in un momento difficile della sua esistenza, lo staff del Circo Orfei, ha invitato i volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato di Rieti e del Comitato di Terni ad assistere gratuitamente allo spettacolo che si svolgerà a Terni il 4 novembre alle ore 21.

Molti sono stati coloro che hanno risposto all’invito, con grande entusiasmo, e saranno presenti sulle gradinate, per trascorrere qualche ora in compagnia ed allegria. Il Circo Orfei ed i volontari della Croce Rossa potranno scambiarsi ancora un abbraccio dopo quello, grande, di quel brutto periodo

LIONS CLUB ANTRODOCO HOST PER LA LOTTA CONTRO IL DIABETE

Domenica 23 ottobre il Comitato di Rieti della Croce Rossa Italiana, era al fianco del Lions Club Antrodoco, nel terzo screening diabetologico, collaborando attivamente con Misericordie di Antrodoco, Associazione di Protezione Civile Valle del Velino e Rieti Diabete S.p.a. Con oltre 55 screening effettuati si è raggiunto un monitoraggio e la sensibilizzazione di circa 350 persone. “Nessuno si salva da solo

RIETI SENZA BARRIERE: GIORNATA INTENSA PER LA CROCE ROSSA DI RIETI

E’ giunta quest’anno alla sua quinta edizione Rieti senza barriere, la manifestazione che coinvolge associazioni, cittadini, istituzioni sul tema delle barriere. Ideata cinque anni fa su proposta di Atev, Associazione Tutela Evolutiva, che si occupa di disabilità; Rieti senza barriere nasce per sensibilizzare il territorio sul problema delle barriere architettoniche, mettendo l’accento su un concetto più ampio rispetto al semplice abbattimento. Non più solo barriere architettoniche, fisiche e tangibili, ma anche culturali. Parlare di Barriere è un compito difficile‚ molte sono le criticità presenti nel Paese che andrebbero affrontate ed approfondite ed è proprio per questo che risulta utile esaminare il tema partendo da alcuni aspetti della vita quotidiana che ogni persona si trova ad affrontare.  La Croce Rossa di Rieti all’interno della manifestazione Rieti Senza Barriere, non è voluta mancare proponendo molte attività tra cui quelle per sensibilizzare i bambini e coinvolgerli in attività di condivisione e aggregazione. La cultura dell’apertura per l’abbattimento dei confini di ogni forma di divisione e diversità va coltivata con mezzi e attività che educano alla comunicazione. Per raggiungere questi obiettivi i giovani volontari della Cri Rieti guidati da Alessia Di Bernardino hanno organizzato tavoli colorati per 🤸‍♂️🤹‍♂️giocare🤹‍♂️🤸‍♀️ con i bambini uniti.👭👬

 

AMATRICE CORSO BASE PER I NUOVI VOLONTARI👣👣WORK IN PROGRESS👣👣

Continuano ad Amatrice le📚 lezioni📚 del Corso base per i nuovi volontari che entreranno a far parte della Croce Rossa del Comitato di Rieti.
📌Entusiasmo, partecipazione totale, gioiosa e ammirativa, per i contenuti che gli istruttori stanno proponendo.
➡️Si tratta di un corso per approcciarsi al mondo del volontariato in CRI dove vengono trasmesse le nozioni di base sulle attività svolte in Italia e nel Mondo, di Diritto Internazionale Umanitario e di Primo Soccorso.
Questo è il primo passo di un percorso che ci vedrà crescere insieme e siamo felici per tutti coloro che stanno partecipando con impegno per raggiungere il traguardo dell’esame e dell’attestato finale.🎯 #CRIRieti

Requisiti per diventare Volontari

Età: è possibile diventare Volontari della Croce Rossa dai 14 anni, seguendo il corso formativo di base precedentemente descritto. Ma si può aderire all’Associazione e ai suoi Principi fin dagli 8 anni d’età;

  • cittadinanza: essere cittadino Italiano ovvero essere cittadino di uno Stato dell’Unione Europea o di uno stato comunitario, purché regolarmente soggiornanti nel territorio italiano ai sensi della normativa vigente in materia;
  • non essere stati condannati, con sentenza passata in giudicato, per uno dei reati comportanti la destituzione dai pubblici uffici;
  • impegno: assumere l’impegno a svolgere gratuitamente le attività, anche di tipo intellettuale e professionale;
  • stato salute: essere in possesso di idoneità  psico-fisica in relazione all’attività  da svolgere

Per ogni info chiama 📞 335 709 0375

UNA INFORMAZIONE CAPILLARE DELLA CROCE ROSSA PER I GIOVANI SUI RISCHI DELLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI IN AUMENTO. NOTIZIE PREZIOSE PER OGNI FASCIA DI ETA’

Sono centinaia i 💏giovani 💑che hanno potuto, in completo anonimato, chiarire i propri dubbi sui metodi contraccettivi, avere informazioni sui rischi delle malattie sessualmente trasmissibili e in generale sulla vita sessuale, attraverso una apposita piattaforma.
Un servizio con cui la Croce Rossa ha rinnovato il suo impegno nella promozione di stili di vita sani fra i teenager e nella diffusione di informazioni e conoscenze con particolare attenzione alla prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale a vantaggio dei giovani, dei genitori e della collettività.
I giovani volontari CRI adeguatamente formati, infatti, incontrano costantemente, attraverso i molteplici progetti che la CRI porta avanti sulla tematica, i loro coetanei nei luoghi di aggregazione come scuole, locali, discoteche e piazze. Relazioni che, grazie alla vicinanza di età, favoriscono lo sviluppo di una maggiore consapevolezza stimolando nei giovani il desiderio di confronto e approfondimento per una sessualità consapevole. Anche a Rieti i Giovani CRI sono attenti alla tematica che sviluppano con appositi progetti presso le scuole e le piazze cittadine.
Un impegno, quello della CRI, che riveste una importanza fondamentale viste le criticita’ sociali.Non solo Hiv ed epatite. Ma anche sifilide, herpes genitale, clamidia e papilloma virus, gravidanze indesiderate. Aumentano, e il dato emerge da una ricerca scientifica della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, i casi di infezione da malattie sessualmente trasmissibili.
Secondo una recente indagine, condotta dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) in 12 Paesi su oltre 5 900 giovani tra i 20 e 30 anni, più del 20% dei 500 teenager italiani intervistati, ha appreso informazioni su internet false o inesatte sulla sessualità. Oltre al web, molto spesso i giovani si rivolgono ad amici coetanei che, a loro volta, cercano in🌏rete🌏senza gli strumenti per distinguere il vero dal falso. Si crea quindi una catena di disinformazione che non fa altro che confondere il giovane in una delicata fase di crescita.

➡️Per ogni info: https://ask.fm/giovanicri.

Informare è prevenire e la Croce Rossa in questo è il🔝al 💯💯

OSPEDALE DI RIETI. AL PRONTO SOCCORSO UNA APP CHE PERMETTE AI PARENTI DI MONITORARE I FAMILIARI RICOVERATI

Da lunedì 15 aprile presso il Pronto Soccorso dell’ospedale de Lellis di Rieti sarà in funzione “la prima APP in Italia in grado di fornire un collegamento in tempo reale tra ‘l’interno e l’esterno’ della Struttura d’emergenza, mettendo al corrente gli accompagnatori e i familiari degli interventi diagnostici e terapeutici cui sono sottoposti i propri cari all’interno delle “sale di emergenza’. Il paziente, al momento dell’arrivo in Pronto Soccorso, riceve la scheda di accettazione dal sistema di gestione, più una scheda informativa che illustra il servizio web di accompagnamento che il paziente o chi per lui approva firmando il consenso informato. Comunicato il numero di cellulare del suo accompagnatore quest’ultimo riceverà sul suo smartphone un messaggio SMS contenente un “link” che gli permetterà di accedere solo ed esclusivamente alle notizie riguardanti il suo congiunto.
Naturalmente, la procedura sviluppata, è compatibile con qualsiasi apparato; è solo necessaria una connessione ad Internet.
Sull’apparecchio dell’accompagnatore saranno visualizzate alcune informazioni riconducibili al paziente come il codice di accettazione, l’elenco cronologico degli eventi, stanza di ricovero temporaneo, visite ed esami diagnostico-strumentali e ancora: codice colore triage, box di presa in carico, verifica parametri vitali, eventuale esecuzione Ecg in triage, attesa visita medica, visita medica (con conferma box presa in carico), richiesta esami ematochimici ed in un momento successivo conferma ricezione risultati, richiesta diagnostica per immagini e successivamente conferma ricezione risultati, richiesta consulenze e conferma della avvenuta consulenza, comparsa “alert” per richiesta colloquio con l’accompagnatore da parte personale sanitario, attesa di posto letto.
Bella questa app che collega paziente, familiari e medici per una maggiore assistenza, trasparenza e serenità di tutti.

 

PROGETTO “RIETI CARDIOPROTETTA” PER SALVARE VITE UMANE

Si è svolta a Rieti, ad opera della COOP Centro Italia, l’ultima parte della raccolta fondi destinata al progetto del Rotary Club “Rieticardio protetta” per l’acquisto di defibrillatori da posizionare all’esterno delle farmacie della ASM Rieti e sotto i portici del Comune di Rieti, che saranno attivati in città entro il mese di giugno. Il progetto vede partner dell’iniziativa rotariana, la Croce Rossa di Rieti, che curerà la formazione, il Comune di Rieti con gli assessorati ai servizi sociali ed alla protezione civile e la ASM Rieti.
Presente all’evento il Presidente della CRI di Rieti Cristallini insieme agli altri rappresentanti degli enti coinvolti.
“Siamo molto soddisfatti della risposta della cittadinanza – ha dichiarato – Francesco Maria Palomba Presidente del Rotary Club e Vicepresidente della Croce Rossa di Rieti, questo nuovo defibrillatore si aggiunge agli altri che saranno posizionati all’esterno delle farmacie ASM e nell’area sottostante il municipio di Rieti, utilizzabili 24 ore su 24 permettendo cosi’ interventi immediati di rianimazione, migliorando inoltre il sistema dell’emergenza sanitaria. 🚑🚑🚑
In caso di arresto cardiaco, un problema che colpisce 70mila italiani ogni anno, è necessario un intervento entro una manciata di minuti. Il defibrillatore è l’unico strumento salvavita che può fare la differenza in casi di tale gravità. Dunque intervenire tempestivamente vuol dire salvare una vita.
La Croce Rossa curera’ la formazione di 20 cittadini che saranno preparati all’utilizzo dei defibrillatori.
Molto bene per “Rieti cuore sicuro”